Chiellini, Che onore fare 100 con Italia

"La delusione più grande è la mancata qualificazione ai Mondiali in Russia, me la porterò sempre dentro perché non potrò giocarne altri. Ha lasciato a tutti un vuoto. Però ho anche coronato il sogno di essere vicino ad un grande traguardo". Così Giorgio Chiellini commentando a Sky la possibilità sabato prossimo contro il Portogallo di tagliare le 100 partite con la Nazionale. "Se tutto andrà come deve andare, il 17 novembre raggiungerò questo obiettivo - ha aggiunto il capitano azzurro - E' un onore ed è più che un sogno che si fa da bambino. La maglia della Nazionale è importante perché non ti identifichi in un club, ma nel tuo Paese, provi e trasmetti emozioni uniche. Cosa mi ha spinto a continuare dopo Italia-Svezia? Credo che la nazionale non si possa rifiutare, c'è un obbligo morale nel rispondere. La speranza - ha concluso Chiellini - è che si possa partire in un progetto a medio-lungo termine. Mi sarebbe piaciuto affrontare Ronaldo alla mia centesima in nazionale".

Altre notizie

Notizie più lette

  1. Eco del Chisone
  2. TGCom24
  3. Torino Today
  4. Quotidiano Piemontese
  5. ObiettivoNews

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Mattie

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...